You are here

RESPIRALIA 2009 - La X Vuelta a nado a Formentera..

RESPIRALIA 2009 - Dieci anni respirando..

RESPIRALIA 2009 - La X edizione del giro a nuoto di Formentera

Anche quest'anno ho partecipato con molto piacere alla decima edizione di Respiralia, l'evento sportivo che si svolge a Formentera durante la prima settimana di Luglio.

Dal 3 al 5 di Luglio si è celebrata la decima edizione di Respiralia, con il giro a nuoto dell'isola di Formentera. L'evento organizzato dalla Fondazione Respiralia, non è competitivo e ha lo scopo di divulgare e far conoscere la Fibrosi Cistica.

Sono passati dieci anni da quando Pere Galiana, fisioterapista ed ideatore di Respiralia, ha deciso di realizzare un evento molto particolare in favore delle persone ammalate di una malattia degenerativa come la Fibrosi Cistica. Quello che iniziò come una competizione, nuotando in solitario per tre giorni, per attirare l'attenzione dei mass media su questa particolare malattia genetica, si convertì nel 2002 in "Respiralia" un evento al quale partecipano circa 220 nuotatori che percorrono a nuoto tutta l'isola di Formentera.


La meravigliosa Playa de Illetas a Formentera

Con il passare del tempo, sempre maggiori persone partecipano a questo evento sportivo, contribuendo con la loro quota di iscrizione a destinare a varie associazioni un piccolo contributo per migliorare la qualità della vita alle persone affette dalla Fibrosi Cistica.
La decima edizione di Respiralia 2009 è iniziata alle ore 10 dalla spiaggia de Cavall d´en Borrás (Big Sur) per arrivare alla spiaggia de es Cupinar en Migjorn verso le 18:30. La seconda tappa della giornata di Sabato, abbiamo passato la punta dell'isola Far de la Mola e abbiamo raggiunto es Pujols. La terza ed ultima tappa si è conclusa con l'arrivo alla spiaggia del Cavall d´en Borràs.


El Far de La Mola


Una scogliera dopo il Far de La Mola

I partecipanti arrivano da varie parti della Spagna, Italia, e cosa curiosa quest'anno sono venute anche due persone dalla Nuova Zelanda.
Come sempre, le singole tappe vengono realizzate da vari partecipanti di varie squadre che vengono costantemente prelevati o portati nella zona di nuoto in mare aperto dalle barche di appoggio.
Dieci anni fa, quando Pere Galiana iniziò questa avventura, quasi nessuno aveva sentito parlare della Fibrosi Cistica. Oggi, grazie al costante lavoro svolto dalle Asscociazioni baleari contro la Fibrosi Cistica e quello della Fondazione Respiralia, sono riusciti a divulgarne la conoscienza e soprattutto a migliorare la qualità della vita di alcuni ammalati. In questa edizione, hanno partecipato quasi 300 persone tra nuotatori professionisti e non, persone della sicurezza e organizzatori. Le condizioni del mare sono state ottime per nuotare in mare aperto per tutti i tre giorni.


Un momento della seconda tappa in prossimità de Far de La Mola

La traversata si realizza nuotando tranquillamente ed ogni nuotatore nuota secondo il proprio ritmo, approfittando della meravigliosa acqua del mare di Formentera. Non essendo una gara competitiva, nessuno si preoccupa di arrivare per primo, anzi, quando si vede che il proprio compagno rimane indietro, lo si aspetta per non lasciarlo solo in mare. Le norme di sicurezza sono molto rigide, non è permesso nuotare da soli senza boa di riconoscimento e di allontanarsi troppo dalla costa.


Alcuni nuotatori dell'equipo dei Barracudas

I volontari accompagnano i nuotatori con canoe, gommoni e moto d'acqua e a distanza, il gommone della Guardia Civil GEAS e l'elicottero del SAR dell'esercito controllano che tutto vada per il meglio.
La barca di apoggio "El Capità Jack" è la barca che trasporta tutti i partecipanti durante le tre tappe. Al suo interno ci sono dei fisioterapisti, un medico e infermieri per le eventuali interventi di pronto soccorso. Ci sono anche spazi per riposare, prendere il sole e da quest'anno anche musica con un DJ per divertirsi dopo una nuotata in mare.

Qui di seguito una piantina dell'isola di Formentera per visualizzare i punti di maggiore interesse:

Visualizzazione ingrandita della mappa